Sei in: Pubblicazioni | News | Ospedale di Piario, il 29 novembre il taglio del nastro

Ospedale di Piario, il 29 novembre il taglio del nastro

 

Lavori in dirittura d'arrivo. Amadeo: «Tempi accelerati» Il nuovo nosocomio Locatelli sarà operativo in dicembre

 

PIARIO Battute finali, se non insorgeranno imprevisti, per l'ultimazione dei lavori del nuovo ospedale di Groppino che sostituirà il San Biagio di Clusone. L'inaugurazione del nuovo nosocomio è stata fissata per le 15 di sabato 29 novembre. L'ha annunciato il direttore generale dell'Azienda ospedaliera Bolognini di Seriate, Amedeo Amadeo, ieri mattina, in una delle palazzine adiacenti il nuovo nosocomio.
Amadeo, accompagnato dall'ingegner Renato Mauri, responsabile aziendale dell'Ufficio tecnico, e dal dottor Egidio Bonomi, primario del reparto di Chirurgia del San Biagio, ha così esordito: «A settembre siamo riusciti a migliorare i nostri rapporti con la ditta appaltatrice dei lavori, la Mag Sistem, con la quale avevamo un forte contenzioso in atto, in quanto secondo noi procedeva troppo lentamente nell'esecuzione delle opere. L'accordo scaturito ci ha consentito di effettuare significativi subappalti, che abbiamo affidato a ditte locali. In tal modo i lavori hanno avuto la dovuta accelerazione e, se non insorgeranno altre difficoltà, con grande soddisfazione di tutti il 29 novembre potremo inaugurare la nuova struttura».
L'ospedale conserverà il nome che ha sempre avuto. Quindi, all'insegna delle tradizione, si chiamerà «Ospedale M.O. Antonio Locatelli», a ricordo dell'eroico aviatore bergamasco che fu insignito di ben tre medaglie d'oro al valor militare. Amadeo ha anche annunciato lo staff dirigenziale del nuovo ospedale: il dottor Egidio Bonomi sarà il referente generale degli ospedali di Clusone (fino a chiusura) e Piario; il dottor Michele Tumiati referente per i rapporti tra Clusone e Piario e gli altri ospedali dell'azienda (Lovere, Gazzaniga, Alzano e Seriate); i referenti dell'area tecnica saranno gli ingegneri Renato Mauri, Carlo Colombo e il geometra Ezio Pulcini.
Naturalmente il trasferimento del San Biagio di Clusone al Locatelli di Piario comporterà qualche disagio per tutti. «Ci stiamo adoperando – ha affermato Bonomi – per creare meno difficoltà possibili ai nostri pazienti che, nel periodo più critico del trasloco, saranno ricoverati, quando necessario, presso gli altri ospedali dell'Azienda. Per questo stiamo coinvolgendo primari e personale dei vari ospedali, così come i medici di base, le forze sociali e i sindacati perché il tutto possa svolgersi nel migliore dei modi. Ci trasferiremo a Piario con gli attuali pregi e difetti. Nella nuova struttura, che sarà dotata per l'80% di attrezzature e macchinari nuovi, sicuramente in seguito potremo migliorare accoglienza e offerta».
L'ingegner Renato Mauri ha quindi reso nota la scaletta degli appuntamenti da qui a fine anno per il trasferimento del San Biagio a Piario: «Lunedì 10 novembre sarà chiusa l'accettazione del San Biagio e trasferita provvisoriamente agli ospedali di Gazzaniga, Alzano e Lovere; sabato 29 novembre l'inaugurazione della nuova struttura; venerdì 5 dicembre apertura dell'ospedale da campo dell'Ana (Associazione nazionale alpini), posizionato a Clusone nei pressi dell'Hotel Erica. Sabato 6 dicembre chiusura del Pronto soccorso del San Biagio e apertura dello stesso presso l'ospedale da campo; sabato 20 dicembre apertura del pronto soccorso al Locatelli e riapertura delle accettazioni per il nuovo ospedale».
Ha quindi concluso Amadeo:« L'augurio è che tutto proceda nel migliore dei modi. Mi corre naturalmente l'obbligo di ringraziare quanti si sono dati da fare per questo nuovo ospedale, che costituirà un fiore all'occhiello per la popolazione seriana e scalvina». Rimane ora da affrontare – ma questo tocca alle amministrazioni comunali, alla Comunità montana e all'Amministrazione provinciale – il problema della viabilità per un accesso rapido e comodo al nuovo ospedale.

     

      Fonte: L'Eco di Bergamo, 17 ottobre 2008, di Enzo Valenti

 

 
ultima modifica 21 ottobre 2008