Sei in: Pubblicazioni | News | Meningite: dall’ASST Bergamo Est straordinaria mobilitazione

Meningite: dall’ASST Bergamo Est straordinaria mobilitazione

Un carico di lavoro impegnativo per via del noto focolaio di meningite della zona sud del lago d’Iseo: anche oggi si continua senza interruzioni, come nei prossimi giorni, per garantire in apertura straordinaria  le vaccinazioni che alla data odierna conta più di 3370 dosi, somministrate nei centri vaccinali dell’ASST BERGAMO EST dell’area interessata, presso il PRESST di Sarnico subito a partire dalla vigilia di Natale,  e successivamente presso il  PRESST di Grumello del Monte).

Rilevante anche l’impegno di chi nei servizi ha gestito il canale delle informazioni al pubblico i cui punti principali sono stati al centro di un comunicato di Regione Lombardia diffuso nei giorni scorsi e presente sui vari siti istituzionali.

“E’ importante sottolineare come in questi momenti di reale contingenza l’intera squadra, intendo medici, personale infermieristico e di supporto abbia messo in campo risorse, tempo e impegno in modo encomiabile, mettendosi a disposizione dell’enorme macchina organizzativa prontamente coordinata dall’ATS di Bergamo, continuando a garantire, nel contempo, l’attività ordinaria” – spiega il Direttore Generale dell’ASST Bergamo Est, dott. Francesco Locati.

Il lavoro di coordinamento proseguirà nei prossimi giorni onde garantire il maggior accesso alle prestazioni. Infatti gli operatori dell’ASST Bergamo Est, nella fattispecie della la Direzione Medica dell’Area Est (diretta dalla Dott.ssa Giuliana Mazzoleni) hanno potuto contare, negli ultimi giorni, sull’appoggio in particolare di medici e infermieri dell’ASST Papa Giovanni XXIII, ma anche dell’ASST Spedali Civili di Brescia, dell’ATS Milano, dell’ ATS Monza e Brianza, e dell’ATS della Montagna, grazie alla tempestiva comunicazione della Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia alle ATS e ASST del territorio regionale. Una collaborazione unica del suo genere che ha come filo conduttore la vaccinazione come arma preventiva principe. Come ampiamente riconosciuta e apprezzata la collaborazione dei Sindaci dei comuni interessati, dei Presidenti degli Ambiti Territoriali, delle Forze dell’Ordine, della Polizia municipale, dei Volontari della Protezione civile nel supporto fornito per la gestione degli accessi agli ambulatori

Gli stessi operatori dell’ASST Bergamo Est, soprattutto le categorie più a rischio, cioè il personale operativo nei Pronto Soccorso aziendali e in alcuni reparti,  già negli anni scorsi si erano sottoposti alla vaccinazione consigliata antimeningococcica; in  400 dipendenti avevano usufruito di questa opportunità.

Da lunedì 13 gennaio p.v. il personale dell’ASST Bergamo Est che potrà accedere agli ambulatori del Servizio interno di Medicina del lavoro, per essere vaccinato.

ultima modifica 13 gennaio 2020